Blitz della Lega al centro d’accoglienza di Monastir: “140 migranti algerini, sedici sono positivi al Coronavirus”

Il commissario leghista Eugenio Zoffili e tutti i consiglieri regionali visitano la struttura: “Conte, qui c’è una grave emergenza, servono più agenti: la Sardegna è danneggiata anche sotto il profilo turistico”. GUARDATE il VIDEO

Un blitz, il terzo nel giro di poco tempo, della Lega al centro d’accoglienza di Monastir. E il tema è sempre quello dei migranti ospitati nella struttura. Il commissario leghista Eugenio Zoffili, i consiglieri regionali Dario Giagoni, Michele Ennas, Annalisa Mele e Andrea Piras, e l’assessora regionale agli Affari generali Valeria Satta hanno visitato il centro. E le critiche al Governo Conte sono numerose: “Il centro d’accoglienza ospita 140 migranti algerini, arrivati con i barchini.Sedici sono asintomatici positivi al Coronavirus, ci sono anche trentacinque richiedenti asilo”, dice Zoffili. “Come Lega diciamo al Governo Conte e ai ministri Di Maio e Lamorgese che questa situazione è grave”. E nelle prossime ore alcuni migranti “partiranno dalla Sardegna. Saranno portati nelle aree portuali e poi sono tenuti a lasciare il territorio nazionale, ma non lo faranno e si disperderanno anche in Italia. Abbiamo rilevato che qui ci sono bravissimo carabinieri e poliziotti, ci sono stati casi gravissimi di evasione dal centro, i migranti hanno scavalcato”.

 

“Chiederò al ministro dell’Interno”, afferma Zoffili, “più agenti per la Sardegna. Qui non è operativa nemmeno ‘Strade Sicure’, con la presenza di militari dell’Esercito. Questa è una vergogna che danneggia la Sardegna anche sotto il profilo del turismo”.