“Biblioteca casa di quartiere”, via il progetto a Selargius

Si parte lunedì prossimo, con il Laboratorio di Regia, e si va avanti sino a giugno, tra laboratorio di teatro, corso di lettura espressiva ad alta voce, corso di formazione e laboratorio per la realizzazione di e-book d’autore

Si parte lunedì prossimo, con il Laboratorio di Regia, e si va avanti sino a giugno, tra laboratorio di teatro, corso di lettura espressiva ad alta voce, corso di formazione e laboratorio per la realizzazione di e-book d’autore. In più, a disposizione dei cittadini, ci saranno anche: uno “Spazio psicologico” che offrirà attività di orientamento e valorizzazione dei talenti, lo “Sportello Impresa”, a cura del Ban Sardegna, rivolto a coloro che intendono valutare l’ipotesi di mettersi in proprio, avviando una nuova iniziativa imprenditoriale, e attività ludiche per i ragazzi dai quattordici anni in su, adulti e famiglie.  Sono queste le attività pronte a partire con “Biblioteca Casa di Quartiere”, un progetto finanziato dal Mibact – Ministero per i beni, le attività culturali e per il turismo – Bando Cultura futuro urbano -, realizzato dalla Biblioteca Comunale di Selargius, con enti e associazioni che operano nel territorio. Tutti riuniti, questa sera, nella sala convegni, per la presentazione del progetto al pubblico.

“Si tratta di un grande traguardo per la nostra Amministrazione, che si è posizionata nona su quarantacinque partecipanti di tutta Italia e prima in Sardegna, per l’innovatività del progetto e la ricaduta sociale, economica e culturale sul territorio”, sottolinea con orgoglio Roberta Relli, assessora alle Politiche culturali e Attività produttive. “L’obiettivo principale del progetto è mettere al centro il cittadino e tutte le associazioni  che operano nel territorio, stimolando la collaborazione tra questi soggetti, valorizzando i talenti di ciascuno, e incrementare e diversificare l’offerta culturale della biblioteca vista come una sorta di presidio culturale e sociale”.


In questo articolo: