Beach Soccer, “A modo nostro” è il vincitore al Poetto di Quartu

Si è concluso con la vittoria della squadra “A modo nostro” il Torneo Beach Soccer Serie B organizzato dal Comitato Regionale Figc Lnd Sardegna, ospitato dal campo dello stabilimento Beer Beach di Quartu

​Si è concluso con la vittoria della squadra “A modo nostro” (nella foto di Giovanni Maffa) il Torneo Beach Soccer Serie B organizzato dal Comitato Regionale Figc Lnd Sardegna, ospitato dal campo dello stabilimento Beer Beach di Quartu Sant’Elena e con la collaborazione del brand sportivo Eye sport e il media partner Diario Sportivo.

Luca Caboni (classe 87, punta dell’Olbia) è stato il mattatore della finale con una tripletta che ha permesso ai rossoblù di superare 3-2 i padroni di casa del Beer Beach privo dei suoi bomber Sarritzu e Floris (gol con Paulis e Congiu).

Il titolo di capocannoniere è andato ai due bomber Sarritzu e Migoni (che hanno giocato nelle fila di Beer Beach e Futura Flame) che hanno chiuso la fase di qualificazione con 12 gol. Da regolamento solo le segnature realizzare in quella fase portavano al titolo di capocannoniere.

Dodici squadre per un totale di circa 120 atleti di calcio e calcio a 5, dilettanti e curiosi ma anche diversi giocatori che hanno vestito la maglia del Cagliari (Diego Lopez con il Beer beach, Andrea Cossu e Daniele Conti con A modo nostro, ma anche Fabio Vignati, Emiliano Melis e Marco Mancosu) si sono sfidati al tramonto per tre settimane sul litorale quartese del Poetto.

Il Torneo, alla sua seconda edizione, è un altro importante passo per far diventare l’attività del beach soccer una costante dell’estate sportiva sarda e della programmazione del Comitato Regionale, oramai non solo legata ai campionati regolari ma anche a tanti altri eventi sul territorio che vogliono coinvolgere i target sportivi più disparati, dagli amatori ai giovani, dai dilettanti agli appassionati  e neofiti, appunto, di beach soccer. E la Sardegna si presta perfettamente per il connubio tra spiaggia e pallone.

Alla premiazione hanno partecipato diversi dirigenti del CR Sardegna, capitanati dal presidente Andrea Delpin, oltre all’amministratore delegato di Eye Sport Alessandro Ariu.

Il vicepresidente Gianni Cadoni: “Il beach soccer targato Lnd è un treno da fare arrivare in tutte le spiagge della Sardegna. Un’attività di turismo sportivo che alimenterebbe l’evolversi del connubio territorio-sport. Ringrazio tutti i ragazzi dello staff e le squadre per aver permesso la riuscita della manifestazione”. Gli fa eco il vicepresidente vicario Silvano Balloi: “Il Comitato regionale è alla seconda edizione del torneo, dopo quello del 2014. Ha raccolto l’esigenza dei tesserati di cimentarsi in una disciplina estiva che ha l’ambizione di prolungare l’attività oltre i canonici mesi dei campionati perpetrando quello spirito di socialità giá espresso dalle dirigenze tutte, da quegli uomini e donne motore del dilettantismo sardo”.

Menzione finale per lo staff del Comitato Regionale, coordinato da Antonella Devilla e Andrea Deplano, che ha perfettamente curato l’organizzazione della manifestazione sportiva.


In questo articolo: