Basta monetine, a Cagliari il parcheggio si paga col cellulare

Parte a breve il nuovo servizio di pagamento dei parcheggi proposto dalla Parkar

A Cagliari il parcheggio ora si potrà pagare con lo smartphone. La Giunta Zedda approva la proposta della società Parkar e attiva un nuovo servizio di pagamento della sosta nei parcheggi cittadini, chiamato “Mycicero”. Un modo più veloce e pratico per chi è sempre di corsa, ma anche una soluzione per contrastare il fenomeno crescente dei parcheggiatori abusivi presenti nelle principali aree di parcheggio in città.

Con il nuovo servizio – si legge nella delibera approvata ieri – si intende offrire al cliente la possibilità di pagare, anche mediante i telefoni cellulari dopo la ricarica su borsellino elettronico, ovvero carta di credito, bemoove, postpay, punti sisalpay,attraverso una pluralità di canali quali App per smartphone, chiamata telefonica gratuita, risponditore vocale, ivr, sms”. Per semplificare il nuovo servizio i parcheggi verranno suddivisi in quattro zone, ognuna con orari e tariffe precise, e un codice da indicare per i pagamenti con chiamata gratuita o sms. “Un servizio utile per gli automobilisti – commenta l’assessore alla Mobilità Mauro Coni – che partirà in tempi rapidi”.