“Basta assunzioni dirette, chiudete l’Agenzia regionale del Lavoro”

Esplode la polemica sulle nuove assunzioni senza concorso. Il candidato sindaco Paolo Casu: “Destra e sinistra al potere sono uguali: questi enti che assumono in questo modo vanno chiusi, mi chiedo cosa abbiano fatto davvero per i giovani disoccupati sardi, in migliaia senza lavoro”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Esplode la polemica sulle nuove  assunzioni dirette senza concorsi da parte dell’Agenzia regionale per il lavoro. L’annuncio dell’assunzione di altri 14 funzionari scatena il caso politico, mentre si attende la reazione di Pigliaru. Il candidato sindaco Paolo Casu attacca: “Queste agenzie devono chiudere”. La situazione non è mai cambiata nel corso degli ultimi anni. “Non c’è un minimo di variazione o svolta rispetto alla gestione del passato. Due anni fa si criticava tanto l’operato dell’Agenzia del lavoro, ma al governo che ci sia la destra o la sinistra la situazione rimane la stessa. Questi enti che assumono senza concorso e senza trasparenza andrebbero immediatamente chiusi. Vorrei sapere che cosa ha fatto in questi anni per i giovani disoccupati visti gli alti tassi di disoccupazione. Come candidato sindaco proporrei di utilizzare i soldi pubblici per costruire un sistema gestionale diverso”.