Basket, le giallonere di Selargius cercano i primi punti in trasferta

A Muggia per cercare conferme

Trenta punti inflitti alle avversarie nella prima giornata di campionato, per giunta in trasferta. Roba da far accapponare la pelle. La formazione di Staico è pronta al primo impegno lontano dall’isola contro una big del torneo. Le campidanesi saranno ospiti, domani alle 20.30, della Querciambiente Muggia. Nei primi 40’ della stagione la formazione allenata da Mauro Trani ha superato la Mercede Alghero per 79-48. Il risultato, però, deve essere considerato ampiamente condizionato dalla tardiva composizione del roster da parte del sodalizio catalano. In ogni caso servirà una gara super per mettere alle corde le friulane, che possono contare su un roster tra i meglio attrezzati del girone. Colpiscono le quattro giocatrici andate in doppia cifra con Alghero e i 22 e 21 punti messi a segno, rispettivamente, da Annalisa Borroni ed Elena Capolicchio. Sul fronte selargino c’è però il conforto della cabala. Muggia, insieme alla Mercede Alghero, è l’unica squadra con cui la formazione di Staico ha sempre vinto la passata stagione. “Non vuol dire nulla – dice il tecnico del San Salvatore – con la nuova stagione si sono azzerati tutti i valori in campo. Le nostre prossime avversarie sono le candidate numero uno per vincere il girone. Ecco perché da parte nostra occorrerà gran ritmo, e se questo verrà meno, la maggiore capacità e disponibilità da parte delle giocatrici in campo a capire le logiche del gioco. In casa Muggia, fari puntati anche sulla lunga ex Marghera Alice Romagnoli (190 cm). A parte Giuditta Cavallini, Staico conferma invece il gruppo che ha convinto all’esordio, con l’innesto di tre giovanissime: Claudia Canalis, Sara Angius e la new entry Eugenia Dessì. Quarantasette anni in tre per dare inizio in maniera concreta al vero “progetto giovani”.

 


In questo articolo: