Banchetto dei politici a Sardara in zona arancione, la Lega prende le distanze: “Noi? Non c’eravamo”

“In una situazione delicata come quella che attualmente viviamo, con l’isola che si accinge ad essere relegata in zona rossa per due settimane, riteniamo quanto mai sconveniente che a infrangere le regole siano proprio chi dovrebbe dare il buon esempio”

Banchetto dei politici a Sardara in zona arancione, la Lega prende le distanze: “Noi? Non c’eravamo”. “In una situazione delicata come quella che attualmente viviamo, con l’isola che si accinge ad essere relegata in zona rossa per due settimane, riteniamo quanto mai sconveniente che a infrangere le regole siano proprio chi dovrebbe dare il buon esempio”. Ad affermarlo in una nota stampa il capogruppo in Consiglio Regionale Lega Salvini Sardegna Dario Giagoni: “Ci dissociamo da tali atteggiamenti e ci teniamo a precisare che nessuno dei Consiglieri appartenenti al nostro gruppo politico era presente al pranzo che tanto giusto sdegno ha suscitato. A giudicare il comportamento saranno poi gli organi competenti, nei quali nutriamo massima fiducia”, conclude il leghista.


In questo articolo: