Balli abusivi, zero mascherine e distanziamenti, chiuso il Just Cavalli a Porto Cervo

In centinaia sorpresi a ballare, senza distanziamento e senza mascherine, non hanno smesso finché il dj non ha staccato la musica. I Nas in cucina hanno trovato alimenti e bevande scadute

Balli abusivi con tanto di dj, assembramenti senza l’ombra di una mascherina e alimenti scaduti nelle cucine. E’ stato chiuso per 5 giorni il Just Cavalli di Porto Cervo, dopo il sopralluogo del personale della divisione PASI (polizia amministrativa) con agenti della squadra mobile e il personale dell’Asl di Sassari. Durante il blitz, nonostante i ripetuti inviti a smettere di ballare, i clienti sono rimasti esattamente dove erano, continuando a dimenarsi in pista fino a che il dj non ha interrotto la musica. Il gestore è stato sanzionato per il mancato rispetto della normativa anti Covid, e intanto i Nas hanno disposto la sospensione immediata della somministrazione di alimenti e bevande per le gravi carenze igieniche trovate, oltra alla mancata tracciabilità dei cibi. Gli inquirenti stanno ora analizzando eventuali responsabilità anche da parte dei clienti sorpresi in pista.