“Autobus notturni a Cagliari solo per Notti Colorate? Sì, ma si possono estendere”

La replica, dopo l’attacco del “Comitato bus notturni”, dell’assessore comunale alle Attività produttive Alessandro Sorgia: “No alle strumentalizzazioni, stiamo valutando di estendere gli orari ma i chilometri necessari devono essere ricompresi nel contratto di servizio con la Regione”

“L’attacco del Comitato Bus Notturni sul servizio per le Notti Colorate mi pare una strumentalizzazione fuori luogo – dichiara l’Assessore comunale Alessandro Sorgia – della quale mi rammarico. Il Comitato – di cui non conosco i rappresentanti né i componenti – avrebbe potuto chiedere un incontro con le istituzioni per avere tutte le informazioni su un’iniziativa i cui obiettivi sono stati peraltro comunicati con la massima chiarezza in una conferenza stampa pubblica. Il mio Assessorato ha chiesto all’Azienda CTM di estendere, nei giovedì di agosto delle Notti Colorate, il servizio della linea 1 dopo la mezzanotte, orario di chiusura degli esercizi commerciali”.

“In questo modo le due corse complete della linea 1, che terminano all’1 e 20 del mattino, hanno consentito e consentiranno a cittadini, lavoratori e turisti l’utilizzo del mezzo pubblico durante le manifestazioni di Notti Colorate. Non abbiamo mai inteso rappresentare questa iniziativa come l’avvio di un nuovo servizio notturno di carattere generale, al quale sono comunque favorevole – continua Sorgia. Del resto anche il Presidente della società, l’Avv. Roberto Porrà, da me interpellato in questo senso – termina Sorgia – ha già dato la piena disponibilità a riprogrammare il servizio notturno qualora i chilometri necessari venissero ricompresi nel contratto di servizio con la Regione Autonoma della Sardegna. Penso che il tema dell’estensione del servizio notturno nella città di Cagliari sarà senz’altro oggetto dell’attenzione del Sindaco Paolo Truzzu e del collega Assessore della Mobilità”.


In questo articolo: