Atalanta- Cagliari 2-0, i rossoblù crollano e i tifosi sui social contestano Ranieri

Per la prima volta nei suoi tanti anni a Cagliari, Claudio Ranieri viene criticato dai tifosi rossoblù: sui social supporters inviperiti per la prestazione a Bergamo, per la formazione e soprattutto per i nuovi acquisti, con Shomurudov e Sulemana che vanno nettamente sotto la sufficienza. Un solo gol in 5 partite, una condotta rinunciataria, la clamorosa esclusione di Prati, e l’Atalanta che va a nozze

Per la prima volta nei suoi tanti anni a Cagliari, Claudio Ranieri viene criticato dai tifosi rossoblù: sui social supporters inviperiti per la prestazione a Bergamo, per la formazione e soprattutto per i nuovi acquisti, con Shomurudov e Sulemana che vanno nettamente sotto la sufficienza. Un solo gol in 5 partite, una condotta rinunciataria, la clamorosa esclusione di Prati, e l’Atalanta che va a nozze con un Lookman straordinario e straripante. Il Cagliari è sceso in campo molle e poco aggressivo, la difesa è andata più volte in bambola e salvata qualche volta da Radunovic, e in un’altra occasione i bergamaschi hanno preso nella stessa azione una traversa con Lookman e il palo con Zappacosta. Come un pugile suonato sul ring, il Cagliari impaurito e confuso ha vissuto 45 minuti da incubo.

Nella ripresa il Cagliari ha cercato di cambiare marcia ma ha semplicemente collezionato calci d’angolo senza sfruttarne neanche uno. Shomurudov si è fatto vedere con due colpi di testa inutili, Luvumbo nervoso e sempre raddoppiato non è riuscito mai a fare l’uno contro uno. Ha però reclamato per un quasi rigore non concesso dall’arbitro. Sul primo gol Radunovic è apparso colpevole, si è fatto trovare in mezzo ai blocchi uncinato dagli attaccanti nerazzurri. Sul raddoppio di Pasalic al 76′, che è arrivato nel momento migliore del Cagliari, colpevole è stata tutta la difesa. Tardivi i cambi di Ranieri, Petagna e Oristanio entrano a pochi minuti dalla fine. Oristanio si mette in mostra colpendo la traversa, Viola almeno prova a tirare e ci mette grinta, pessima la prestazione di Sulemana. Ora per i rossoblù si fa dura e il campionato è impietoso:  mercoledì arriva il Milan alla Unipol Domus, lunedì prossimo si gioca in casa della Fiorentina e la domenica successiva ecco la Roma di Mourinho, Dybala e Lukaku, C’è da svegliarsi subito, aspettando il ritorno di Lapadula,. perchè questa squadra non segna e la serie A non aspetta. E c’è da chiedersi se i nuovi acquisti di Giulini siano stati azzeccati, ma di certo avallati da Ranieri. Il mister non si discute per quello che ha fatto nella storia del Cagliari, ma questa non sembra una sua squadra.


In questo articolo: