Assessore e vicesindaco, ecco gli obiettivi di Nonnoi per Monserrato

A Casteddu online racconta i suoi progetti per il futuro ma anche gli obiettivi e i traguardi già raggiunti


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

In pochi mesi è stato nominato prima assessore ai lavori pubblici e, solo pochi giorni fa, vice sindaco di Tomaso Locci di uno dei comuni più importanti del Sud Sardegna: Raffaele Nonnoi racconta a Casteddu Online impegni, obiettivi e traguardi già raggiunti.
Vice sindaco da poco ma assessore da mesi: cosa cambia?
“Sono sono molto orgoglioso e onorato che il sindaco mi abbia dato questo ulteriore incarico e lo ringrazio pubblicamente. Un segno di apprezzamento nei confronti del lavoro svolto assieme a quello degli uffici”.
Quale impegno nei confronti dell’amministrazione e dei cittadini?
“L’impegno nei confronti dell’amministrazione e dei cittadini è di continuare a lavorare per perseguire al raggiungimento degli obiettivi della coalizione.
Per quanto riguarda la popolazione, continuerò a essere sempre presente e disponibile a incontrarli, previo appuntamento, nelle sedi municipali, ma vado a verificare lo stato dei cantieri appaltati anche durante i lavori per poter dare sempre una risposta ai cittadini, al sindaco e alla maggioranza”.
Il tracciato della metropolitana non prevede Monserrato, perché?
“Per quanto riguarda il tracciato della metropolitana, quello che ultimamente si è visto sugli organi di stampa, non riguarda Monserrato bensì quello Monserrato- Quartucciu-Quartu, abbandonato, forse per le reticenze di un altro comune. Noi ci siamo aggiudicati il fondo PNRR di un milione duecentomila euro per zona di Rio Mortu, fronte comparto 8, per la messa in sicurezza della strada, la riqualificazione dei marciapiedi e delle zone limitrofe dove sorgerà anche un parco.
Per quanto riguarda, invece, il finanziamento di 10 milioni di euro, che ci avevano riservato per la metro di  Monserrato, questa dovrebbe passare per via Porto botte ma si sta valutando con continue  interlocuzioni con l’Arst, e anche con qualche perplessità, perché avrebbe un forte impatto”.
Quali i progetti per i prossimi mesi?
“Ecco cosa bolle in pentola: nell’ex cimitero, se non ci sono intoppi, sicuramente entro l’anno inizieranno i lavori. Abbiamo anche reperito i fondi per la progettazione e i lavori, che a breve inizieranno, per il consolidamento di via San Lorenzo; stiamo proseguendo quelli di mitigazione idraulica con vari interventi tra cui, l’ultimo, è quello che abbiamo operato in via Cesare Cabras che, con le ultime piogge, abbiamo verificato, con il sindaco, che c’è stato nessun allagamento.
Continuiamo con la sistemazione delle strade e dei marciapiedi tra cui quelli di via San Gavino e, nonostante i due anni di pandemia che inevitabilmente hanno rallentato i lavori, stiamo procedendo nell’area dell’ex aeroporto, compreso l’ex hangar, dove stiamo completando gli spogliatoi. Non solo: si prevede nei due campi all’aperto di stanziare fondi dell’avanzo per realizzare un’altra struttura. Nei prossimi mesi, nonostante i tempi strettissimi e alle condizioni legate all’insediamento del nuovo governo che non sono ancora ben delineate per quanto riguarda il PNRR,  spiccano i progetti del mercato civico e l’edificio in via Nepote, due strutture molto importanti per la comunità.
Stiamo continuando, con i fondi denominati Iscola, con le verifiche antisismiche e di adeguamento alle nuove normative nei vari istituti, oltre, ovviamente, le continue verifiche strutturali e gli interventi laddove è richiesto.
Con il bando Sport e periferie riqualificheremo il comparto 8, un finanziamento di un milione e duecentomila euro dove ci sarà anche un’ala riservata all’Arena eventi.
Oltre a questo, stanno partendo alcuni cantieri per le scuole e proseguendo con il passaggio della fibra in quasi tutta la città. Abbiamo anche appaltato dei lavori, con l’avanzo del dicembre 2021, di un valore di 11 milioni e cinquecento mila euro”.
Nel dettaglio qualche cifra e progetto: 200 mila euro per casa Pani, per la fibra è stato fatto un investimento di quasi tre milioni, piazza Perù e Sant’Angelo sono state realizzate e sono in procinto i PIU, sta per essere ultimata piazza Gennargentu, che presto verrà inaugurata, e “abbiamo fatto la mappatura sui canali tombati, importanti per quanto riguarda lo scopo idraulico.
Il 15 dicembre verrà presentata alla cittadinanza la bozza del PUC non definitiva”.


In questo articolo: