Assemini,sul caso Corda attacchi al sindaco grillino:”Strano silenzio”

Fortza Paris contesta la mancata presa di posizione del sindaco Mario Puddu

“L’unica esperienza amministrativa del Movimento 5 Stelle in Sardegna è ad Assemini. Perciò mi sarei aspettato un intervento del Sindaco, nella qualità di leader politico, sulle dichiarazioni infelici della Deputata Corda”. Con queste parole Massimo Carboni, di Fortza Paris, ha espresso il suo disappunto sul silenzio di Mario Puddu, primo cittadino asseminese, in merito a quelle dichiarazioni che in questi giorni stanno facendo parlare -e indignare- parecchio la realtà politica isolana. È noto a tutti infatti come la Corda prese parte al battesimo grillino in quella che rientra fra le dieci città più grandi della Sardegna. Una nota di Puddu a riguardo, quindi, era più che doverosa. “Sarebbe utile conoscere il suo pensiero” conclude Carboni, rispondendo ai commenti su facebook. “A me interessa conoscere la posizione politica, da leader attivo di un movimento che governa”.

Massimo Carboni, responsabile e portavoce di Fortza Paris per la provincia di Cagliari, rincara la dose sulle dichiarazioni dell’Onorevole Corda. “Ritengo gravissime le sue considerazioni, non si può paragonare un kamikaze a nessuna vittima militare e civile a Nassiriya”. Carboni, che all’epoca dei fatti ricopriva l’incarico di Responsabile dell’Ufficio Stampa e Portavoce del Comando Militare della Sardegna, si dichiara sinceramente offeso. “Ho vissuto il Kosovo. Penso che certi aspetti della vita così rilevanti non si possano, né si debbano liquidare con una tale disinvoltura”. Secondo Carboni, ora in congedo, nemmeno le scuse della Deputata alle famiglie delle vittime ne correggono la posizione ideologica. “Non vi è alcun bisogno che nella massima Assemblea istituzionale si solleciti il ricordo dei kamikaze. I militari e i civili italiani ed iracheni lo ricordano benissimo, tutti i giorni nelle loro ferite”. Un paragone inaccettabile quindi, che continua a suscitare proteste e dissensi anche dopo che la Deputata ha ritrattato le proprie dichiarazioni.

 

Lorenzo Scano 


In questo articolo: