Assemini, Scano: “Abbattiamo le barriere, basta col degrado”

Antonio Scano: “Subito una squadra di pronto intervento per la manutenzione e il recupero della qualità urbana”

«Indirizzeremo da subito gli uffici comunali per predisporre un progetto pilota che assicuri l’impiego di una squadra di pronto intervento che possa agire rapidamente sia per assicurare quotidianamente la manutenzione ed il recupero programmato delle criticità, sia per rispondere alle segnalazioni dei cittadini, della Protezione civile e della Polizia locale. Un progetto per la sicurezza che faccia risparmiare i cittadini», a lanciare l’idea è Antonio Scano, candidato Sindaco della coalizione “Andare Oltre” (Forza Italia, Fratelli d’Italia, Riformatori sardi, Partito dei sardi, Proposta civica e Lega-Psd’Az).

La “Mobilità Sostenibile” non è solo la promozione di un sistema di trasporti che riduca al minimo l’impatto con l’ambiente, massimizzando efficienza, innovazione e rapidità degli spostamenti. Esso è anche possibilità di spostarsi concretamente in libertà e sicurezza, creando nuove forme relazionali senza mai perdere di vista l’aspetto umano.

«Ci impegniamo ad attuare azioni politiche ed amministrative dirette a concentrare le attenzioni pratiche verso nuove infrastrutture ed il recupero delle vecchie, in grado di migliorare la qualità della vita urbana. Tra le tante esigenze, riteniamo che Assemini necessiti di abbattere progressivamente tutte le barriere architettoniche (vecchie e nuove), spalmando l’investimento su tutte le infrastrutture pubbliche. Non esiteremo a programmare un intervento straordinario per ripristinare: marciapiedi, strade, ascensori, sottopassi e parchi. Ma, anche per realizzare nuovi e adeguati punti di sosta per disabili e donne in gravidanza, affinché i tutti i cittadini possano usufruire agevolmente dei servizi pubblici e privati offerti dalla Città», conclude Scano.


In questo articolo: