Assemini, rivolta delle mamme per la mensa: “Beffate con gli sms”

Assemini, polemica aperta sulla mensa scolastica: ci vuole un sms a pagamento per disdire i pasti quando i figli sono assenti, ma a volte sul piatto è servita la beffa. Le mamme protestano

Assemini, polemica aperta sulla mensa scolastica: ci vuole un sms a pagamento per disdire i pasti quando i figli sono assenti, ma a volte sul piatto è servita la beffa. Le mamme protestano sulla pagina Fb “Assemini in Comune”:  “Vorrei capire a cosa serve mandare un sms- attacca Naty Melis per avvisare che non vorrò il pasto che mio figlio sarà assente e poi ti trovi addebitati lo stesso i soldi del.pasto ma stiamo scherzando !! E poi li contatti e non rispondono?”.

Le fa eco un’altra mamma asseminese, Stefania: ” Per non parlare di tutti gli “esenti” che non avvisano quando manca il proprio figlio e pertanto il pasto viene comunque cucinato, con il risultato che si sprecano i nostri soldi e si spreca il cibo!!! Questo sistema di disdetta dei pasti è assurdo e grava sulle nostre tasche”. Il problema è che chi ha il telefonino senza ricarica non può disdire. Intanto il Comune ha fatto alcune importanti precisazioni nel comunicato che vedete nella foto di questo articolo. 


In questo articolo: