Assemini, Pd contro Puddu: “Levi lo striscione e la smetta di fare il bullo”

Attacco della deputata dem Romina Mura al primo cittadino asseminese: “Si è praticamente impossessato di quella che Grillo chiama ‘la scatoletta di tonno’ e ora ci organizza i festini coi suoi compagni di merenda. Si vergogni”

“Mario Puddu utilizza la sede istituzionale del Comune di Assemini di cui è Sindaco pro-tempore come se fosse casa sua o sede politica del Movimento 5 Stelle”. È l’attacco di Romina Mura, deputata Pd al sindaco asseminese che ha esposto lo striscione con l’hastag #“Il mio voto conta” sulla facciata del municipio.

“Si è praticamente impossessato di quella che Grillo chiama ‘la scatoletta di tonno’ e ora ci organizza i festini coi suoi compagni di merenda. Si vergogni”, prosegue, “ Il Comune è la casa di tutti i cittadini di Assemini, a prescindere dal partito in cui si riconoscono. Tolga lo striscione e smetta di fare il bullo. Perché è vero il suo voto conta, ma nella stessa misura di quello di tutti gli altri. 

E ricordi che l’articolo 54 della Costituzione, quella di cui spesso anche lui parla senza averla probabilmente mai letta, invita i cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche a esercitarle con disciplina e onore”.


In questo articolo: