Assemini, ladri al cimitero: “Rubata la coroncina di fiori dalla lapide di mio cuginetto”

Il furto compiuto nel camposanto, presi di mira i fiori lasciati in memoria di un bambino. La denuncia di Paola Sanna: “Se non mettono le telecamere i vigliacchi continueranno a rubare nelle tombe”.

È andata a trovarlo nei giorni dedicati al ricordo dei defunti e, quando è arrivata davanti alla sua lapide, si è subito accorta che mancava qualcosa. I ladri ritornano in azione al cimitero di Assemini. A raccontare il fatto, nei gruppi Fb del paese, è Paola Sanna: “Ieri è stata rubata la coroncina che ho preparato con tanto amore per mio cuginetto”. C’è anche la foto della lapide, il piccolo riposa in una bara bianca e i ladri, per fortuna, si sono limitati a sgraffignare solo una coroncina. Ma lo sdegno è, comunque, totale.
“Ma non vi fate schifo? Rubare ad un defunto è la cosa più meschina che potete fare, vigliacchi. È inutile”, osserva la donna, “ad Assemini se non mettono le telecamere continueranno indisturbati a rubare nelle tombe come nulla fosse ,ormai è diventato un vizio per molti”.


In questo articolo: