Assemini, il flop del M5s: la sindaca Sabrina Licheri senza maggioranza annuncia le dimissioni

Inutili i tentativi di alleanza persino col Psd’Az: la sindaca grillina di Assemini annuncia l’addio, si chiude un decennio di egemonia iniziata con Mario Puddu. Ad annunciarlo è proprio la sindaca asseminese con un post su Fb

Assemini, il flop del M5s: la sindaca Sabrina Licheri senza maggioranza annuncia le dimissioni. Inutili i tentativi di alleanza persino col Psd’Az: la sindaca grillina di Assemini annuncia l’addio, si chiude un decennio di egemonia iniziata con Mario Puddu. Ad annunciarlo è proprio la sindaca asseminese con un post su Fb: “Una bellissima serata di cui tutti avevamo fortemente bisogno. Grazie a tutti.
Ho approfittato di questo momento per condividere una decisione che ho preso. L’ho voluto fare davanti alla nostra comunità alla quale prima di chiunque altro devo delle spiegazioni e rispetto e perche sono abituata a metterci la faccia sempre e comunque. Questo è l’ultimo evento pubblico al quale abbiamo partecipato in qualità di amministratori, in qualità di sindaco, giacche la nostra amministrazione non ha più la forza numerica necessaria per portare a compimento il mandato che dovrebbe concludersi in maniera naturale a giugno 2023. 5 consiglieri di maggioranza hanno deciso di voltare le spalle alla maggioranza, di tradire il loro mandato, avviando una crisi politica in sede di approvazione del bilancio comunale, bloccando ogni progetto in attesa di risorse.
Abbiamo chiesto spiegazioni e supporto, ma basta cosi: ulteriori sforzi per avere la forza numerica necessaria, non sarebbero compatibili con i nostri principi, valori, con la nostra coerenza e con il nostro modo di intendere e fare politica. Per questo, per il rispetto e per il bene che vogliamo al nostro paese, facciamo un passo indietro, domani formalizzerò le mie dimissioni. Auguriamo alla nostra comunità il meglio e auguriamo buon lavoro al commissario straordinario al quale i 5 c., Melis, Sabeddu, Montagna, Cera e Congiu, stanno consegnando il nostro paese”. La sindaca Licheri dunque fa i nomi dei consiglieri che firmano di fatto il suo addio, inutili i tentativi di evitare un commissriamento che (se confermato) durerebbe diversi mesi.


In questo articolo: