Assemini, Eni lascia Macchiareddu? “Contatti con altre società solo in fase preliminare”

La posizione dell’Eni Rewind dopo le indiscrezioni sul possibile abbandono di Macchiareddu: “Nonostante i significativi investimenti fatti per rilanciare le attività relative alla produzione del cloro soda, continuano a essere strutturalmente in perdita da molti anni. Di conseguenza, la società ha avviato un confronto preliminare con alcuni qualificati operatori del settore che hanno manifestato interesse a dare continuità alle produzioni del sito industriale di Assemini. Ma sono solo in fase preliminare”

“Rispetto alle indiscrezioni  apparse sulla stampa Eni Rewind, proprietaria della Società Ing. Luigi Conti Vecchi nel sito di Macchiareddu ad Assemini, precisa che nonostante i significativi investimenti fatti nel recente passato per rilanciare le attività relative alla produzione del cloro soda, queste continuano a essere strutturalmente in perdita da molti anni. Di conseguenza, la società ha avviato un confronto preliminare con alcuni qualificati operatori del settore del cloro soda che hanno manifestato interesse a dare continuità alle produzioni del sito industriale di Assemini e presenteranno un valido piano industriale di sviluppo”.

Quest ala posizione di Eni in una nota stampa dopo la denuncia dei giorni scorsi consigliere regionale dei Riformatori Michele Cossa riguardo a un probabile abbandono della società in una interrogazione rivolta al Presidente della Regione che ha presentato anche un’interrogazione Presidente della Regione Christian Solinas e agli Assessori dell’Industria, Anita Pili, e del Lavoro Alessandra Zedda.

“Eni Rewind tiene a ribadire che a oggi i contatti in corso sono nelle fasi preliminari, e che risulta quindi prematuro fornire ulteriori informazioni, anche in ragione dei vincoli di riservatezza concordati con le imprese interessate”.


In questo articolo: