Assemini, demolito il container della vergogna 15 anni dopo il caos

Torna finalmente a casa la famiglia Frau, colputa dall’alluvione del 1999. E il Comune di Assemini decide di demolire il container della vergogna

Addio al container, torna finalmente a vivere in una casa normale una delle famiglie colpite dll’alluvione del 1999. E anche simbolicamente, il Comune di Assemini decide di demolire quel container della vergogna. Il sindaco Puddu lo ha annunciato oggi sui social network: “Abbiamo ancora negli occhi la gioia e la soddisfazione per il risultato di ieri.
Un grande e importante obiettivo raggiunto, ma è tutt’altro che un punto di arrivo, anzi un punto di partenza per la ripresa e lo sviluppo di Assemini. Se per il PUC ci son voluti 25 anni, in un certo senso non son stati meno “lunghi” i 15 anni vissuti dentro questo container dalla famiglia Frau. Direi troppi. Non è certo con i container che si risolve l’emergenza abitativa, una delle maggiori criticità che si ritrova davanti la nostra società. E infatti questo, appena liberato, lo demoliamo immediatamente. L’emergenza rimane, ma l’idea che la famiglia Frau da ieri, dopo 15 anni, viva in luogo che si possa definire casa, ci riempie di gioia”.


In questo articolo: