Assemini, Augusto Melis: “Tassato da morire, debiti, la faccio finita”

L’intervista televisiva al commerciante ambulante tassato da Equitalia: su Rete 4, a “Dalla Vostra Parte”, le sue drammatiche rivelazioni strappa-lacrime: “Tolgo il disturbo, mi faccio da parte, è meglio farla finita così non do altre preoccupazioni a mia moglie”

Ha gridato la sua sofferenza troppe volte Augusto Melis, il commerciante ambulante tassato da Equitalia , minacciando di farla finita. Ha gridato il suo dolore tante volte, la sua è una vicenda che fa venire la pelle d’oca, straziante e anche durante il servizio televisivo di “Dalla Vostra Parte”, su Rete 4, condotto da Paolo Del Debbio, davanti al microfono del giornalista Alessio Fusco, non ha esitato a minacciare il suicidio: “La faccio finita, tolgo il disturbo, cosi non faccio soffrire nessuno, nemmeno mia moglie”. Parole agghiaccianti di un uomo che non vuole abbattersi, ma la troppa burocrazia e lo scarso buon senso dell’ente esattore non gli danno pace. 

LA STORIA. Augusto Melis, 62 anni, è un commerciante ambulante di abbigliamento dell’hinterland di Cagliari. Aveva accumulato tremila euro di contributi e tasse non pagati all’erario, che in cinque anni, tra interessi e more, sono lievitati fino a oltre 100mila euro. Poi l’ennesimo pugno sullo stomaco, un macigno sulla sua testa: il blocco amministrativo del furgoncino usato per lavoro, l’attività commerciale sempre meno redditizia, poi lo sfratto esecutivo a causa del mancato pagamento per mesi dell’affitto della sua abitazione e non ultima una depressione che ha provocato un’invalidità tale da non permettergli di lavorare. Un incubo totale. Perchè non consentire a quest’uomo di pagare rateizzando l’importo dovuto?

Guardate la sua dolorosa e drammatica intervista

http://www.video.mediaset.it/video/dallavostraparte/clip/la-faccio-finita-tolgo-il-disturbo_619624.html


In questo articolo: