Arzana: picchia la moglie davanti ai figli minorenni, all’arrivo dei carabinieri cerca di investirli

Un allevatore di 50 anni è stato arrestato ieri ad Arzana per maltrattamenti in famiglia. Nei giorni scorsi è finito in manette un 45enne a Bari Sardo per aver minacciato di morte la cognata

Quattro arresti in flagranza, 15 denunce e tre proposte di ammonimento per reati legati alla violenza di genere (atti persecutori, maltrattamenti in famiglia) sono dati allarmanti che arrivano dalla compagnia dei carabinieri di Lanusei e si aggiungono all’arresto avvenuto  ieri ad Arzana, dove i militari hanno ammanettato B.A. 50 enne allevatore per maltrattamenti nei confronti della moglie ed in presenza dei figli minori. L’uomo alla vista dei carabinieri, è andato  in escandescenza tentando di investirli, successivamente si è scagliato contro di loro strattonandoli, fortunatamente senza nessuna conseguenza.

Nei giorni scorsi c’è stato un altro  un altro arresto a Bari Sardo:  i carabinieri hanno ammanettato G.P.45 anni, per atti persecutori. Era stato già avvisato oralmente e sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigilata. Lo hanno bloccato dopo l’ennesima minaccia di morte alla cognata.

“Questa grave tipologia di violenza ha assunto nel corso degli anni una valenza sempre maggiore e oggi purtroppo è più che mai drammatica – spiegano i militari del comando di Nuoro -, caratterizzata da una violazione dei diritti umani, dell’integrità fisica e psicologica, della sicurezza, della libertà e della dignità della persona.”