Area per i camper a Cagliari: si rischia la perdita dei finanziamenti

Ma il Comune assicura: lavori al via prima della prossima estate

“In quattro anni tanti proclami ma ancora nessuna area dedicata ai camper”. È la denuncia fatta nei giorni scorsi dal vicepresidente del Consiglio Polo Casu dopo aver descritto il disagio di alcuni camperisti arrivati in città e “costretti a parcheggiarsi sotto il sole, in mezzo alla polvere e senza neppure un piccolo servizio, nel polveroso piazzale antistante Marina Piccola”. “Ci sono stati dei ritardi perché l’area di via San Paolo è vincolata – precisa il presidente della commissione Trasporti, Guido Portoghese – Ma il progetto esiste e la gara verrà bandita entro l’anno”. Il via ai lavori è previsto prima dell’estate prossima, in caso contrario si rischia di perdere il finanziamento ministeriale di 2,4 milioni di euro.

 Il progetto è quello definito l’anno scorso dagli uffici comunali, e riguarda l’area di via San Paolo, vicino a uno dei futuri ecocentri previsti dall’attuale  amministrazione. Poco meno di trecento parcheggi di scambio riservati alle auto divisi in due porzioni distinte, nove stalli dedicati al car sharing, una piccola stazione di bike sharing, piste ciclabili. Tutto questo per creare un interscambio tra auto, che verranno parcheggiate in via San Paolo, con bici e bus navetta che verranno utilizzati per raggiungere il centro città. Previsto anche un punto ristoro. Mentre per i camper saranno 63 le aree di sosta dotate di una colonnina elettrica e servizi igienici. 


In questo articolo: