Apre in Sardegna in un ex carcere il primo centro regionale permanente per il rimpatrio dei migranti

La struttura sarà in grado di ospitare già da lunedì una cinquantina di migranti considerati irregolari, cioè che dovranno poi lasciare la Sardegna secondo le procedure previste

Apre in Sardegna in un ex carcere il primo centro regionale permanente per il rimpatrio dei migranti: il taglio del nastro a Macomer lunedì 20 gennaio, la conferma è arrivata oggi dall’Ansa. La Prefettura di Nuoro ha dato la comunicazione ufficiale al Comune, la struttura sarà da subito in grado di ospitare una cinquantina di migranti considerati irregolari, cioè che dovranno poi lasciare la Sardegna secondo le procedure previste. In tutto saranno cento gli stranieri che potranno in futuro essere ospitati nel centro di rimpatrio.


In questo articolo: