Apre a Cagliari la Biblioteca dei Sogni: libri per grandi e piccini

Cagliari ha una nuova Biblioteca. Quella “dei Sogni”, che aprirà i battenti oggi in Piazza Savoia dive questa sera darà via ad uno dei tre eventi programmati dal 16 febbraio al 4 marzo

Cagliari ha una nuova Biblioteca. Quella “dei Sogni”, che aprirà i battenti oggi in Piazza Savoia dive questa sera darà via ad uno dei tre eventi programmati dal 16 febbraio al 4 marzo.

Venerdì 16 febbraio infatti, alle ore 17, via al primo pomeriggio di letture ad alta e a bassa voce dedicato alle bambine e ai bambini dai 6 ai 10 anni. “Ma – spiegano gli organizzatori – sono graditissimi anche gli adulti curiosi”.

La partecipazione agli eventi è gratuita e sta incuriosendo i più. L’incontro di oggi sarà anche l’esito del laboratorio di lettura ad alta voce battezzato “Ancora una e poi basta” tenuto da Emanuele Ortu.

Mercoledì 21 febbraio si terrà dalle 17 alle 19.30 il “Laboratorio di letteratura in Gioco” a cura degli studenti del corso di Letteratura per l’infanzia dell’Università degli Studi di Cagliari: Giuseppe Scalas, Domiziana Onnis, Francesca Agus e Giacomo Dessì. Titolo dell’evebto?Dentro uno specchio c’ero una volta io… e io. 

Sabato 3 marzo dalle 17.30 la Presentazione del libro Kumba con madre e Kumba senza madre di Mamadou M’Bengue.

Con “Mamadou che racconterà una delle fiabe più conosciute del Senegal accompagnato dai ritmi del Djembè”.

Il lavoro di Mamadou, animatore e mediatore culturale, è un tassello importante nella costruzione di una società multiculturale ed è dedicato a tutti, a partire dai 3 anni

La Biblioteca dei Sogni è infatti dedicata principalmente, ma non esclusivamente, a infanzia e adolescenza. Nei locali di piazza Savoia solo già stati catalogati più di 500 volumi e quasi altrettanti verranno catalogati nei prossimi mesi. Anche le graditissime donazioni di libri continuano infatti ad arrivare e ad arricchire uno spazio che sarà finalizzato alla promozione della cultura e della lettura, all’incontro e all’interazione interculturale e alla formazione per gli abitanti, le realtà associative e gli Enti operanti nel centro storico e nella città.

La Biblioteca è gestita in maniera partecipativa dalla Rete del Centro di Quartiere, da utenti e da volontari. Apre al pubblico il martedì dalle 10 alle 13 e il mercoledì dalle 17 alle 20.


In questo articolo: