Antonella, donna sarda 40enne minacciata con un coltello sul viso in un palazzo a Londra: “Adesso è terrorizzata”

La mamma di Pula in lacrime parla di questo drammatico mancato femminicidio a Londra. “E’ salva solo grazie alla scaltrezza e al sangue freddo: è riuscita ad aprire  il portoncino di casa, a rifugiarsi dentro e a chiamare la polizia. E rischia ancora”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Antonella, donna sarda 40enne minacciata con un coltello sul viso in un palazzo a Londra: “Adesso è terrorizzata”, racconta la mamma I.M., di Pula, che in lacrime parla di questo drammatico mancato femminicidio a Londra. “E’ salva solo grazie alla scaltrezza e al sangue freddo: è riuscita ad aprire  il portoncino di casa, a rifugiarsi dentro e a chiamare la polizia. Tantissimi poliziotti in azione che sfondano anche la porta del vicino di casa molesto,  che risulta gia conosciuto alle forze dell’ordine per precedenti di violenza a minori e minacce ai vicini di casa. La mamma di Antonella racconta: “Quest’uomo pazzo e violento abita purtroppo proprio di fronte alla casa di mia figlia, che ora vive terrorizzata con la paura di rincontrarlo a breve. Le conseguenze inoltre per lui sono molto lievi perchè non ci sono stati morti o feriti. Lo spavento o il terrore, evidentemente, non portano a pene. Anche a Londra città multietnica che ospita tantissimi immigrati sardi in cerca di fortuna o lavoro capitano storie”.  E se sei fortunata come Antonella, che lavora a Londra  da 16 anni, con due lauree e un master conseguiti nel Regno Unito con il massimo dei voti, puoi almeno raccontare di essere solo una vittima mancata. E da ieri vive d’incubo che nessuna donna vorrebbe mai avere. L’aggressore si trova comunque in custodia cautelare, in attesa del processo.


In questo articolo: