Ansia per la sorte di Stefano Bianchelli e Mario Perniciano, i sub dispersi nel mare di Villasimius

I due, 56 e 55 anni, sub esperti (nei riquadri) si sono immersi nella zona del relitto del San Marco ma non sono riemersi. Riprese all’alba le ricerche da parte della Capitaneria, guardia costiera e vigili del fuoco.


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Cresce l’ansia per la sorte di Stefano Bianchelli, 56enne residente a Villasimius, e Mario Perniciano, cagliaritano, di un anno più piccolo. I due, sub esperti, si sono immersi nel mare davanti a Villasimius per un’ispezione alla nave San Marco, affondata oltre ottanta anni fa, durante la seconda guerra mondiale. Entrambi hanno alle spalle tanti anni di immersioni, come testimoniano le loro foto pubblicate sui social. Ieri, domenica, le ricerche sono andate avanti finché c’è stata luce.
Dall’alba, nel tratto di mare dove sono scomparsi i due sub, sono tornate in azione la Capitaneria, la guardia costiera e anche i vigili dsl fuoco. La speranza di tutti è di ritrovarli sani e salvi quanto prima: l’sos legato alla doppia sparizione è scattato nella tardissima mattinata di ieri.


In questo articolo: