Anna di Sarroch: “Niente aiuti dal Governo perché non ho perso il 30 per cento, assurdo”

A Radio Casteddu Anna Usai, 63 anni di Capoterra presidente di una cooperativa socio sanitaria assistenziale che ha sede a Sarroch e che opera in diversi comuni dell’hinterland: “Asili nido e centri per disabili chiusi, interrotta anche l’assistenza scolastica”

Anna di Sarroch: “Nel 2019 ho fatturato 3,5 milioni di euro, niente ristori perché ho perso solo mezzo milione nel 2020”
La rabbia della presidentessa di una cooperativa sociale: “Asili nido e centri per disabili chiusi, interrotta anche l’assistenza scolastica. Niente aiuti dal Governo perchè non ho perso il 30 per cento: assurdo”
Anna Usai, 63 anni di Capoterra è presidente di una cooperativa socio sanitaria assistenziale che ha sede a Sarroch e che opera in diversi comuni dell’hinterland. La sua storia è legata alla questione dei Ristori e a Radio CASTEDDU spiega: “La mia ditta nel 2020 avrebbe dovuto perdere più del 30% per avere gli aiuti da parte dello Stato e sotto quella soglia non spetta niente. Nel 2019 abbiamo fatturato 3 milioni e mezzo di euro e l’anno scorso abbiamo perso “solo” mezzo milione di euro a causa delle chiusura dettate dal governo: due asili, due centri per disabili, niente assistenza educativa, domiciliare e scolastica e, quest’anno, il discorso è lo stesso. È vero che gli asili e i centri diurni sono aperti come le scuole ma basta un positivo e si chiude tutto e i nostri educatori non sono come gli insegnanti”.
Risentite qui l’intervista a Anna Usai di Paolo Rapeanu e Gigi Garau
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: