Anas, dissequestrato il cantiere sulla 554:nessuna sostanza pericolosa

Via libera alla opere provvisorie necessarie alla riapertura del tratto

Il Corpo Forestale ha notificato questa mattina all’Anas il dissequestro delle aree di cantiere in cui era in corso il ripristino provvisorio della SS 554 “Cagliaritana” chiuso al traffico dallo scorso 13 marzo a causa di un fenomeno franoso.

A seguito delle approfondite analisi sui materiali prelevati in loco eseguite da Arpas su incarico della Procura di Cagliari è stata confermata l’assenza di sostanze pericolose, come già dichiarato da Anas nell’istanza di dissequestro presentata in data 24 giugno.

Il cantiere è situato al km 3,100, nel comune di Quartucciu, in provincia di Cagliari, e riguarda gli interventi di ripristino provvisorio del tratto stradale per consentire la riapertura dell’importante collegamento tra il capoluogo è la parte sud-orientale dell’Isola. Il sequestro del cantiere era stato disposto il 19 giugno scorso da parte della Procura, a seguito del ritrovamento di modeste quantità di conglomerato bituminoso utilizzate nell’ambito dei lavori di ricostruzione del rilevato stradale eseguiti nel 2011, per la presunta presenza di rifiuti pericolosi  nel corpo stradale.

Nei prossimi giorni Anas disporrà la ripresa dei lavori, che consisteranno nella preventiva bonifica e rullatura dei piani di posa, visto il tempo trascorso dalla data del sequestro, nella stesa della fondazione stradale con geo griglia di rinforzo, e successivamente nella realizzazione della pavimentazione in conglomerato bituminoso. Si prevede che la rampa provvisoria, che consentirà il transito veicolare nel periodo dei lavori, possa essere completata per l’inizio del mese di settembre.


In questo articolo: