All’Ex Art il “Solo Project” di Riccardo Pittau

Nel quartiere storico della Marina

Sabato 5 ottobre gli spazi dell’Ex Art di Cagliari (ex-liceo artistico, in piazza Dettori) ospitano il “Solo project” del trombettista Riccardo Pittau, che, grazie all’aiuto di synth, loops e samplers, trascinerà il pubblico in un viaggio, dove la tromba, cavalca loops e suoni elettronici in continuo mutamento.

Si comincia alle 21, con un incontro di suoni che raccoglie le brillanti anime musicali delle sue macchine, creando una miscela altamente coinvolgente.
Poliedrico e versatile sono le parole che meglio caratterizzano questo trombettista guasilese, che nel suo stile legato all’avant-jazz unisce la tradizione jazzistica con i fraseggi balcanici, e della musica tradizionale sarda. Leader del quartetto/trio “Congregation”, che ha pubblicato “V IV MMV Death Jazz (2007, Improvvisatore Involontario), e della band di rock sperimentale “HardWin”, che a breve uscirà con il suo primo disco, Pittau è membro della “Free Sardinia Orkestar” dove unisce la sua tromba ai migliori musicisti tradizionali isolani votati all’innovazione. Si dedica anche al teatro, con il riadattamento in lingua sarda de “L’Histoire du Soldat” di I. Stravinskij dove ha riarrangiato le musiche introducendo launeddas ed elettronica.
Tra le sue collaborazioni si contano Steve Lacy, i fratelli Lester e Joseph “Joe” Bowie, David Murray, Roswell Rudd, Misha Mengelberg, Evan Parker, Lawrence D. “Butch” Morris, Alan Silva, Hamid Drake, Paolo Angeli, Elliot Sharp, Andy Moor, Phil Minton, Michael Riessler, Tristan Honsinger, Chris Cutler, come solista ospite con la Boban and Marko Markovic Orkestar e con molti altri artisti e poeti come Alberto Masala, Jack Hirshmann.

Biglietti: 6€
Informazioni e prenotazioni: 3930290150


In questo articolo: