Allerta rossa sulla Sardegna: “Mareggiate e forti temporali, fase critica dalla tarda serata”

Quasi tutta l’Isola in allerta rossa, massima attenzione nella sede della Protezione Civile. Il direttore generale Antonio Belloi​ a Casteddu Online: “Ci attendiamo anche sino a 250 millimetri d’acqua in 24 ore”

Allerta rossa sulla Sardegna, a parte le aree del Sassarese e dell’Oristanese (dove l’allerta è “solo” di un gradino inferiore, arancione) nel resto dell’Isola la situazione si prospetta critica. Massima attenzione nella sede della Protezione Civile: da poco terminato il briefing con l’Arpas di Sassari, che ha “fotografato” la situazione delle prossime ventiquattro ore. L’allerta scatta alle 18 di venerdì e finisce alle 23:59 di sabato ventotto novembre. Antonio Belloi, direttore generale della Protezione Civile, snocciola numeri e previsioni: “Il maltempo colpirà anche la parte centrale dell’Isola e anche il Sassarese e una parte dell’Oristanese, per quanto arancioni, saranno colpite lo stesso. La parte più esposta sarà quella orientale, registriamo già precipitazioni sino a trenta millimetri in tempo reale, sono i primi fenomeni che già ci fanno capire che è iniziato a piovere nelle zone del nord”. E, presto, la pioggia arriverà anche nel sud dell’Isola: “Ci attendiamo uno scenario importante e abbastanza impegnativo, con anche 250 millimetri di pioggia pronti a cadere in 24 ore”, aggiunge Belloi, con riferimento all’intera giornata di sabato ventotto novembre.

 

 

Nelle carte della “previsione quantitativa di precipitazioni” elaborate dal Centro funzionale decentrato è possibile leggere, per la giornata di sabato, sino a 250 millimetri d’acqua in 24 ore, “puntuali”, nella zona orientale della Sardegna del Flumendosa Flumineddu, sino a 180 nell’area del Campidano e del Sulcis, sino a duecento in Gallura. La fase critica? “Inizierà nella tarda serata e proseguirà per tutta la giornata di sabato”. Possibile attenuazione dei fenomeni da quando? “Domani mattina potremo essere precisi per capire se sarà possibile già nel corso del pomeriggio possa arrivare un miglioramento, ma non è detto. Il maltempo potrebbe durare, seppur con meno forza, sino a domenica. Abbiamo capito l’evolversi del fenomeno e anticipare ai sindaci le criticità. Serve massima attenzione”, avvisa Belloi, “proprio da parte dei sindaci, nei confronti dei punti da seguire all’interno del loro piano di protezione civile. Serve attenzione anche per quanto riguarda le mareggiate”.


In questo articolo: