Allarme neve e gelo della Protezione Civile in Sardegna, arriva il freddo della Siberia

Allarme neve e gelo della Protezione Civile in Sardegna, sta arrivando il freddo della Siberia. Si consiglia massima prudenza negli spostamenti a causa del ghiaccio che si formerà nelle strade, disagi sicuri a Campeda sulla 131

Allarme neve e gelo della Protezione Civile in Sardegna, sta arrivando il freddo della Siberia. Ecco il testo integrale del comunicato:

AVVISO di CONDIZIONI METEO AVVERSE (Prot. n. 6161 del 22.02.2018), comunica che DALLE 12 DI OGGI (22/2/2018) E FINO ALLE PRIME ORE DI DOMANI (23/2/2018) CONTINUERANNO LE NEVICATE ANCHE A QUOTE SUPERIORI AI 600-700 M SUI SETTORI CENTRO-ORIENTALI E NORD-ORIENTALI DELLA SARDEGNA ATTUALMENTE PREVISTE IN PROGRESSIVA ATTENUAZIONE. DALLE 18 DI OGGI (22/2/2018) E PER TUTTA LA GIORNATA DI DOMANI (23/2/2018) SONO PREVISTE TEMPERATURE BASSE IN GRAN PARTE DELLA SARDEGNA E GELATE NELLE ZONE INTERNE. Avvertenze: Si chiede di evidenziare tramite i vostri mezzi di comunicazione alcune importanti informazioni per la popolazione NEVE E GELO: massima prudenza limitando gli spostamenti in auto ai soli casi indispensabili, prestando attenzione al fondo stradale; guidare con particolare prudenza in quanto è possibile la formazione di ghiaccio sulle strade. Non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote. Si ricorda che lungo la strada statale 131 dal Km 137+900 al Km 179+500 (altopiano di Campeda), per effetto dell’Avviso, vige l’obbligo di catene a bordo o l’utilizzo di pneumatici invernali (da neve) oppure di altri mezzi antisdrucciolevoli omologati e idonei ad essere prontamente utilizzati per effetto dell’ordinanza ANAS n. 91 Prot n. CCA-0047173-P del 06.12.2012. Le norme di comportamento da adottare prima, durante e dopo fenomeni di carattere


In questo articolo: