Allarme bullismo a Cagliari: “Profili social creati per diffamare i compagni di scuola”

La segnalazione agli istituti scolastici è dell’Osservatorio Cybercrime: “Gli studenti hanno creato per quasi ogni scuola della città, un profilo Instagram “WEBBOH” e “NGL anonymous q&a” per diffamare i coetanei. E’ necessario intervenire perché aumenteranno i casi di bullismo e cyberbullismo. Serve parlare con gli studenti e farli riflettere sulla gravità di questo “gioco” crudele”.


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Profili su Instagram per diffamare i compagni di scuola. L’allarme è stato lanciato da Luca Pisano, dell’Osservatorio Cybercrime Sardegna che pubblicato una comunicazione rivolta ai dirigenti scolastici e genitori delle scuole secondarie dove si parla di “bullismo e cyberbullismo a Cagliari “

“Gli studenti hanno creato per quasi ogni scuola presente nella città metropolitana di Cagliari, un profilo Instagram “WEBBOH” e “NGL anonymous q&a” per diffamare i coetanei”, scrive Pisano, “è  necessario intervenire perché aumenteranno i casi di bullismo e cyberbullismo. Che cosa fare? Parlare con gli studenti e farli riflettere sulla gravità di questo “gioco” crudele”.


In questo articolo: