Alessandro Murenu (M5S): “La legge 194 non si tocca, i diritti degli omosessuali e migranti vanno difesi: stop macchina del fango”

Alessandro Murenu (M5S): “La legge 194 non si tocca, i diritti degli omosessuali e migranti vanno difesi: contro di me in azione la macchina del fango”. Il candidato sindaco del M5S si scaglia contro chi lo accusa di essere contro l’aborto e i gay, polemica alle stelle a Cagliari

Alessandro Murenu (M5S): “La legge 194 non si tocca, i diritti degli omosessuali e migranti vanno difesi: contro di me in azione la macchina del fango”. Il candidato sindaco del M5S si scaglia contro chi lo accusa di essere contro l’aborto e i gay, polemica alle stelle a Cagliari: “La legge 194 non si tocca, così come non si torna indietro sui diritti delle persone omosessuali. La mia vita professionale e familiare testimonia questi valori, anche a difesa dei diritti dei migranti, ma prendo atto che con l’apertura della campagna elettorale si è messa in moto anche la macchina del fango”. Lo afferma il candidato sindaco di Cagliari del M5S Alessandro Murenu.

“La mia vita, la mia professione, i miei rapporti lavorativi e personali parlano chiaramente a favore della massima tolleranza e rispetto delle persone, senza alcun pregiudizio. Sono state prese a caso alcune frasi e totalmente decontestualizzate. Ma non è la prima volta che contro i candidati del Movimento la realtà viene stravolta, e questa ne è l’ennesima riprova”.


In questo articolo: