Al porto la nave con 781 profughi:a bordo donne incinte e 20 minorenni

Tra i migranti arrivati a Cagliari anche donne ferite e sei cadaveri 

Oltre 780 migranti, tra cui 11 donne incinte, sono arrivati questa mattina al molo Rinascita del porto di Cagliari a bordo della nave mercantile norvegese Siem Pilot. Tra loro anche venti minorenni e sei cadaveri: quattro donne morte per asfissia e due uomini deceduti per annegamento. I corpi verranno trasferiti all’Istituto di Medicina legale di Monserrato. In corso le operazioni di sbarco e accoglienza nelle tende allestite dalla Prefettura: i primi ad essere soccorsi sono stati i bambini e le donne. 

“La situazione è tranquilla – ha detto l’assessore regionale all’Ambiente Donatella Spano – la macchina allestita sta funzionando bene, e l’accoglienza procede veloce”. Presente alle operazioni di sbarco anche l’assessore alla Sanità Luigi Arru e il Questore Filippo Dispenza. “Tutto procede perfettamente – ha detto – Verranno fatte tutte le visite mediche previste poi si procede alle operazioni di identificazione e foto segnalazione, e alla valutazione della posizione di ogni profugo”. Tra i 781 migranti la maggior parte sono nigeriani, circa 400, gli altri arrivano dal Ghana, Marocco, Senegal, Libia, Etiopia, Camerun e Sierra Leone. Tra loro qualche malato di scabbia, circa il due per cento, “ma è tutto sotto controllo” fanno sapere i volontari della Croce Rossa. 


In questo articolo: