Air Italy lascia la Sardegna, la Zedda all’azienda: “Stop ai licenziamenti”

“L’impegno della Regione è quello di sollecitare urgentemente un Tavolo nazionale con il Ministero del Lavoro e il Ministero dello Sviluppo Economico per trovare una soluzione immediata per i lavoratori che da mesi hanno lanciato un messaggio di allarme sullo stato di crisi da parte dell’azienda”

“Chiederemo ai liquidatori di Air Italy uno stop per le lettere di licenziamento destinate ai lavoratori”. Lo ha affermato l’assessore del Lavoro e vice presidente della Regione, Alessandra Zedda, a seguito della decisione della compagnia aerea di attuare il licenziamento collettivo di tutti i 1450 dipendenti di Olbia e Malpensa.

“L’impegno della Regione è quello di sollecitare urgentemente un Tavolo nazionale con il Ministero del Lavoro e il Ministero dello Sviluppo Economico per trovare una soluzione immediata per i lavoratori che da mesi hanno lanciato un messaggio di allarme sullo stato di crisi da parte dell’azienda. Assicurerò – ha concluso l’esponente della Giunta Solinas – costante attenzione e monitoraggio sulla vicenda per la salvaguardia e la tutela dell’occupazione”.

Questa mattina si è svolto un primo confronto, in conferenza telefonica, tra i liquidatori incaricati e i dipendenti di Air Italy, basati a Malpensa e a Olbia. I liquidatori hanno illustrato ai dipendenti la possibile evoluzione della procedura di liquidazione, confermando l’intenzione di adottare tutte le misure possibili di sostegno al reddito, compatibili a norma di legge con la procedura di liquidazione stessa.

Verranno prese in considerazione tutte le possibilità di cessione di rami d’azienda, che comprendano il possibile mantenimento di tutti o di parte dei posti di lavoro.


In questo articolo: