Affitti in nero a Cagliari e Quartu: nei guai due furbetti

Hanno evaso al fisco oltre oltre 5600 euro

I militari della seconda Compagnia della Guardia di Finanza di Cagliari hanno concluso due controlli fiscali nei confronti di un cagliaritano e un quartese, che hanno omesso di dichiarare i redditi derivanti da affitti in nero. Si sono “dimenticati” di dichiarare. il primo, nella dichiarazione annuale ai fini delle imposte sui redditi per l’annualità 2016 redditi  per un importo di 3.900 euro, mentre il secondo furbetto non ha dichiarato importi percepiti per 1.790 euro.

In entrambi i casi, nonostante il tentativo di eludere i controlli sugli affitti attraverso la mancata registrazione del contratto, con conseguente evasione dell’imposta di registro (pari al 2% annuo del canone), i Finanzieri sono risaliti ai locatari mediante mirati accertamenti sugli occupanti degli immobili ricorrendo ad un intervento “porta a porta”.

Questo intervento si inserisce nel più ampio ed articolato proscenio di attività puntualmente indirizzate al contrasto dell’evasione fiscale, fenomeno che produce effetti negativi per l’economia e sottrae preziose risorse alle casse dello Stato.