Aeroporto di Elmas, proteste per le maxi file in auto: “Code interminabili ai tornelli”

“Torno dalla Spagna e mi ritrovo nel bel mezzo di un girone infernale”, racconta un cagliaritano appena rientrato da Barcellona

Sono ormai quotidiane le lamentele riguardanti i disagi presso lo scalo aeroportuale di Elmas. “Torno dalla Spagna e mi ritrovo nel bel mezzo di un girone infernale” racconta un cagliaritano appena rientrato da Barcellona. “Ogni qualvolta che sbarcano i viaggiatori a Cagliari, chi si deve recare a prendere le persone in auto si trova di fronte ad una fila interminabile di auto bloccate ai tornelli. Ben quattro le sbarre con tagliando da ritirare e poi rimettere non oltre i dieci minuti di sosta. Ben due stop per poter accedere all’ingresso e due stop per l’uscita dall’aeroporto.
Per di più molti autotrasportatori sono inferociti perché oltre i cinque accessi devono pagare 15 euro.
Una cosa assurda che non ho visto in nessun altro aeroporto. Oggi era incredibile. Sono bastati due soli voli in arrivo per creare una fila interminabile”.


In questo articolo: