Aeroporto di Cagliari, Bertolotti e Mura all’attacco: “Senza gara pubblica non si muove una virgola”

 “Confcommercio e Federalberghi, con la buona compagnia degli imprenditori sardi e dei lavoratori rappresentati dai sindacati, non arretreranno di un millimetro sulla vicenda dell’aeroporto di Elmas. È utile ribadirlo, mentre una nuova suggestiva lettura della realtà cerca di presentare sotto altra luce la vicenda del regalo di Elmas a fondi privati”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

 “Confcommercio e Federalberghi, con la buona compagnia degli imprenditori sardi e dei lavoratori rappresentati dai sindacati, non arretreranno di un millimetro sulla vicenda dell’aeroporto di Elmas. È utile ribadirlo, mentre una nuova suggestiva lettura della realtà cerca di presentare sotto altra luce la vicenda del regalo di Elmas a fondi privati. I recenti dati lo hanno confermato, Sogaer è un gioiello di azienda che produce utili su utili: azienda pubblica per il pubblico. E noi lotteremo perché non venga regalata ai privati”. Lo dichiarano Alberto Bertolotti, presidente di Confcommercio Sud Sardegna, e Fausto Mura, presidente di Federalberghi Sud Sardegna.
“Se qualcuno in giro dovesse avere avuto il sospetto che ci siamo distratti, si rassereni. Siamo attentissimi. E se anche adesso i vertici della CCIAA procedono ad un nuovo valzer di nomine tra amici e amici degli amici, la sostanza non cambia: Sogaer non si cede, non si vende e non si regala. Nel malaugurato caso in cui lo si volesse comunque fare, lo si farà con rispetto delle leggi, europee e nazionali, e con una gara di evidenza pubblica. Se non la farà la CCIAA, la farà fare il TAR e il Consiglio di Stato”, proseguono Bertolotti e Mura.
“Facciamo anche presente che non siamo distratti neppure sui profili di illegittimità suggeriti dalla Ragioneria generale dello Stato. Attendiamo di vedere ogni centesimo incassato illegittimamente dalle casse pubbliche tornare alle casse pubbliche – precisano i due presidenti –. Peraltro, vediamo che alcuni personaggi (che avevano già dichiarato di non avere incompatibilità che invece avevano) si ripropongono come amministratori, come se noi non sapessimo. Sappiamo, invece”.
“Sappiamo, ricordiamo e siamo ben pronti a proporre in tutte le sedi del diritto le nostre ragioni di cittadini, imprenditori, consiglieri camerali e azionisti di Sogaer. E sappiamo di avere al nostro fianco i sindaci dei comuni interessati e la presidente della Regione. Lo sappiamo non per colloqui riservati o segreti, né per messaggi fumosi, ma perché essi stessi lo hanno dichiarato apertissimamente e chiaramente in campagna elettorale, mentre noi tutti abbiamo ascoltato con sollievo quelle parole. Come risulta ovunque. Non prevarrà alcuna prepotenza, neppure mascherata”, concludono Alberto Bertolotti e Fausto Mura.


In questo articolo: