Addio a Giampaolo Pansa, muore a 84 anni uno dei più grandi giornalisti della sua generazione

Passato per le maggiori testate italiane, fu celebre anche per i suoi controversi libri sulla guerra civile

Muore a 84 anni uno dei più grandi cronisti della sua generazione. Passato per le maggiori testate italiane, fu celebre anche per i suoi controversi libri sulla guerra civile.

Tra le prime reazioni a caldo c’è quella di Mario Calabresi, che invita a ricordarlo come “grande maestro di come si raccontano le cose” e non per le “polemiche”. Per molti, soprattutto i più giovani, Giampaolo Pansa, scomparso oggi a 84 anni, è infatti soprattutto quello del ‘Ciclo dei Vinti’ e degli altri controversi libri sulla guerra civile italiana raccontata dal punto di vista degli sconfitti.

Il giornalista nato a Casale Monferrato nel 1935 è stato però soprattutto uno dei più grandi cronisti italiani della scuola maturata tra gli anni ’60 e ’80, quelli che videro il Paese passare da un boom economico a un altro attraversando la sanguinosa stagione del terrorismo. Anni che Pansa raccontò sulle più grandi testate nazionali, diventando uno dei cronisti più apprezzati della sua generazione.

Leggi di più qui sul sito dell’Agi:


In questo articolo: