Ad Alghero il primo maxi-yacht dà il via alla stagione turistica

Un Perini luxury di 55 metri battente bandiera maltese, tra le più prestigiose del settore, frutto dell’ingegno italiano (FOTO)

Apertura in grande stile per la stagione portuale della nautica ad Alghero, con l’arrivo del primo maxi-yacht del 2021 ormeggiato nella Marina Aquatica, ai piedi dei Bastioni del centro storico. Un Perini luxury di 55 metri battente bandiera maltese, tra le più prestigiose del settore, frutto dell’ingegno italiano.
Nell’occasione, il presidente del Consorzio Porto di Alghero, Giancarlo Piras, accompagnato dai soci e dal rinnovato Cda, ha presentato nel corso di un incontro con la stampa i numerosi progetti in realizzazione. Iniziative green per combattere l’inquinamento, decoro dell’area portuale, nuove colonnine per ricariche elettriche, promozione dell’immagine della città in tutti i principali saloni nautici d’Europa e sulle principali riviste del settore.
“Lavoriamo per la riqualificazione complessiva del porto di Alghero in termini di ricettività, servizi come il travel lift e riordino degli spazi pubblici, garantendo continuità nella gestione sia agli stanziali che al transito” ha sottolineato il presidente. Al suo fianco il sindaco di Alghero, Mario Conoci, ha evidenziato il ruolo del Consorzio, sempre più determinante nell’ottica dell’integrazione tra le varie attività presenti nell’approdo, al fine di implementare lo sviluppo del territorio, rimarcando “che il porto è degli algheresi”.
L’assessore all’Urbanistica Emiliano Piras ha invece ripercorso l’iter di approvazione del piano regolatore portuale di Alghero, che delineerà definitivamente lo sviluppo economico e sociale di una delle infrastrutture più importanti del nord Sardegna. Giovannino Conoci, presidente di Assonautica Nord Sardegna ha sottolineato la necessità di un maggiore coordinamento tra le differenti gestioni degli approdi sardi, esigenza sostenuta con determinazione dall’assessore al Turismo della città di Alghero, Marco Di Gangi.


In questo articolo: