Acquistano il bestiame ma l’assegno è scoperto: 3 denunce a Villamassargia

Acquistano il bestiame ma l’assegno è scoperto: 3 denunce a Villamassargia.

Ieri a Villamassargia, i carabinieri della locale Stazione, a conclusione degli accertamenti scaturiti da una querela formalizzata presso quegli uffici da una 55enne del luogo, titolare di un’azienda agricola, hanno denunciato per truffa aggravata 3 persone residenti in provincia di La Spezia, di età compresa tra i 23 e i 55 anni. In concorso tra loro, mediante artifici e raggiri i tre si sono fatti consegnare dalla denunciante 22 capi di bestiame bovino per un valore complessivo di 37000 euro, senza ottemperare poi al pagamento della somma pattuita. I capi di bestiame sono stati inviati in Liguria a bordo di un idoneo mezzo e i venditori hanno ricevuto in anticipo un assegno che è risultato essere privo di copertura. Dopo aver portato a segno il raggiro, gli autori si sono resi irreperibili alle chiamate delle vittime.


In questo articolo: