“Acqua staccata nella mia villetta di Quartu, Abbanoa non risponde da due mesi: sono disperata”

Il clamoroso caso raccontato da Rita Angioni: “L’inquilino che c’era prima aveva l’acqua anche se il contratto era scaduto, poi se n’è andato. Dal 6 maggio scorso combatto per farmi togliere i sigilli. Tra una settimana arriveranno dei turisti, sono disperata”

Ha mandato email, al ritmo di una alla settimana, e telefonato un’infinità di volte. La richiesta è una: “Abbanoa, quando mi riallacci l’acqua della mia villetta?”. Rita Angioni, 50 anni, racconta di essere “disperata. Dallo scorso sei maggio sto aspettando che mi ripristino il collegamento idrico nella mia seconda casa in via Liri 104 nella zona di Costa degli Angeli a Quartu Sant’Elena, della quale sono proprietaria dal 2010”. Ma come mai dai rubinetti esce solo aria? La vicenda, stando al racconto della donna, è complessa: “Due anni fa ho chiesto che fosse staccata l’acqua e, a giugno 2019, ho fatto la seconda richiesta ufficiale ad Abbanoa. L’inquilino che occupava la villetta, infatti, doveva andare via perchè gli era scaduto il contratto. Una settimana dopo il mio avviso ad Abbanoa, però, la società ha riattaccato l’acqua, un atto assurdo”. Qualche mese fa, la procedura di subentro: chi viveva nei metri quadri di proprietà della Angioni se n’è andato.

“E io, sin da subito, ho chiesto ad Abbanoa di levare i ‘sigilli’ alle mie tubature. Sono oltre due mesi che attendo, ho anche compilato e spedito tutti i moduli del caso, allegando i miei documenti personali. A oggi, purtroppo, nessuna risposta”. E alla beffa potrebbe aggiungersi il danno: “Ho la villetta prenotata da dei turisti di Modena, arriveranno tra una settimana. Non potrò farli soggiornare in una casa senz’acqua. Spero che Abbanoa intervenga rapidamente”.


In questo articolo: