Acqua, ogni cagliaritano paga in media 99 euro: i numeri di Abbanoa

Dilazioni e tariffe agevolate, ecco come orientarsi nella giungla Abbanoa

Ampie dilazioni e tariffe agevolate: sono 69.570 le fatture che stanno arrivando in questi giorni ai clienti della città di Cagliari. L’importo medio è di 99,54 euro, ma per le 45844 utenze domestiche residenti (prime abitazioni), che rappresentano il 65,9 per cento del totale, si scende a 74,05 euro.  

Per la maggioranza degli utenti, l’89,33 per cento, gli importi sono inferiori alla soglia dei 150 euro, il 5,79 per cento tra 151 e 250 euro,  il 2,3 per cento tra 251 e 400 euro, l’1,29 per cento tra 401 e 700 euro e lo 0,39 per cento tra 700 e mille euro. Sono marginali gli importi oltre i mille euro. Riguardano soprattutto utenze condominiali, utenze non domestiche, attività produttive o commerciali.

 

Si tratta di un saldo dei consumi basato sulle letture dei contatori certificate con fotografia. In media, il 76,08 delle utenze ha consumi inferiori a 109 metri cubi all’anno, il 12,8 per cento tra 109 e 183 mc, il 3,08 tra 184 e 256 mc, l’1,29 per cento tra 257 e 365 mc e lo 0,61 per cento tra 366 e 548 mc. Marginali i consumi oltre quest’ultima soglia.

Si può scegliere di pagare in un’unica soluzione oppure in più rate in base al periodo di consumo fatturato secondo il seguente schema:

Per consumi

a)    inferiori a sei mesi (62,46 per cento delle fatture): si può pagare in un’unica soluzione entro trenta giorni oppure in due rate entro sessanta giorni,

b)    fino a nove mesi (35,31 per cento) delle fatture): in un’unica soluzione entro sessanta giorni o in tre rate entro novanta giorni,

c)    fino a un anno (1,21 per cento): in un’unica soluzione entro novanta giorni oppure in quattro rate entro centoventi giorni

d)    fino a due anni (0,58 per cento): in un’unica soluzione entro centoventi giorni oppure in otto rate entro a duecentoquaranta giorni

e)    fino a tre anni (0,19 per cento): in un’unica soluzione entro centocinquanta giorni oppure in dieci rate in trecentosessanta giorni

f)    fino a quattro anni (0,07 per cento): in un’unica soluzione entro centottanta giorni oppure in dieci rate entro quattrocentottanta giorni

g)    fino a cinque anni (0,15 per cento): in un’unica soluzione entro duecentodieci giorni oppure in dieci rate entro seicento giorni


In questo articolo: