Abusivi a Cagliari: “Zedda chiude gli occhi e se ne frega dei commercianti onesti”

Opposizione all’attacco, nelle strade e fuori da alcuni mercati civici ci sarebbero “bazar dell’illegalità. Il centrosinistra fa spallucce, il sindaco spende 380mila euro per gli eventi natalizi ma finge di non vedere la piaga dei venditori abusivi”

Di Paolo Rapeanu

“Il Comune si prodiga tanto sugli eventi del periodo natalizio, la Giunta Zedda spende 380mila euro, ma sul tema dell’abusivismo regna un grave silenzio. A cosa servono le luminarie e gli spettacoli nelle strade di Cagliari, quando in quelle stesse strade (via Roma, Largo Carlo Felice, piazza Yenne, parte del Corso Vittorio e anche via Manno e via Garibaldi) ci sono decine di venditori abusivi ed irregolari che fanno il bello e il cattivo tempo?. Inoltre, anche fuori da vari mercati civici regnano gli abusivi, un caso su tutti è quello di via Quirra”. Questa la denuncia di Pierluigi Mannino e Piergiorgio Massidda (consiglieri comunali di #Cagliari16).
“È grave che il sindaco Zedda, tutti i suoi assessori e l’intera maggioranza continuino a fare spallucce e, cosa ben più grave, a far finta di non vedere i tanti “bazar dell’illegalità” nelle strade dello shopping. Bisogna tutelare molto di più i commercianti regolari”, affermano Mannino e Massidda, “che pagano le tasse e combattono, purtroppo da soli, contro la piaga dell’abusivismo. La maggioranza continua a nascondere la polvere sotto il tappeto”.


In questo articolo: