Abbanoa sull’occupazione della sede di via Cornalias:”Interruzione di pubblico servizio”

“L’occupazione della sede da parte degli occupanti dello stabile di via Bainsizza è un episodio gravissimo che ha creato non poche difficoltà per tutta la mattina. Si tratta di interruzione di pubblico servizio. Hanno manomesso la rete idrica pubblica e realizzato un collegamento abusivo per alimentare l’edificio occupato ed è per questo che Abbanaoa è intervenuta gli scorsi giorni per eliminare l’allaccio abusivo”

“Si è trattato di un episodio gravissimo, che ha creato per tutta la mattinata non poche difficoltà al normale funzionamento degli uffici tecnici, già mobilitati per l’allerta meteo e gli interventi relativi a tutto l’hinterland cagliaritano. Durante il maltempo, come di consueto, l’operatività viene rafforzata per far fronte a imprevisti causati violenti temporali o grandinate improvvise che spesso provocano danni a reti e impianti. Dagli uffici tecnici di via Cornalias dipendono tutti gli interventi nelle condotte idriche e fognarie dell’area metropolitana. Dato il reato di interruzione di pubblico servizio ai danni del Gestore, per tutta la mattinata sono state presenti le forze di Polizia.”

Questo il commento che si legge in una nota del gestore idrico a seguito del blitz avvenuto questa mattina nella sede di via Cornalias, da parte di un gruppo di occupanti dell’ex palazzina Telecom di via Baisinzza a Cagliari. La protesta, con l’occupazione, segue al tentativo di Abbanoa degli scorsi giorni di slacciare l’acqua nello stabile abusivo.

Abbanoa si è resa disponibile a un incontro con una delegazione presso la sede centrale in Viale Diaz 79, così come chiedevano gli occupanti, ma nessun rappresentante della delegazione si è presentato.

 “Gli occupanti di via Bainsizza hanno manomesso la rete idrica pubblica e realizzato un collegamento abusivo per alimentare l’edificio occupato: sottraggono quindi illecitamente acqua potabile senza pagare quanto consumano- sottolinea Abbanoa. Proprio in virtù di questa intollerabile attività i tecnici del Gestore già la scorsa settimana erano intervenuti per eliminare l’allaccio abusivo alla presenza della Polizia che sul posto ha  riscontrato direttamente il reato di furto d’acqua. Il solo fatto di occupare abusivamente un edificio impedisce qualsiasi tipo di allaccio: è la legge che lo vieta esplicitamente.”