A Selargius il cimitero si allarga: 4300 loculi in più, subito i primi 288

Poco meno di 250mila euro per avere spazi sicuri per i morti per due anni, ma il camposanto di via Roma va verso un mega ampliamento. Il sindaco Concu: “Addio interventi tampone, i lavori inizieranno tra un mese”

Poco meno di trecento nuovi loculi (288, per l’esattezza) realizzati nel lato est del cimitero di Selargius, in via Roma. Operai in azione tra un mese, ok definitivo al progetto da circa 248mila euro per soddisfare la richiesta di spazi per le bare dei defunti per i prossimi due anni. Ma in ballo c’è già un mega progetto di ampliamento del camposanto selargino. Migliaia di nuovi loculi, centinaia di tombe e ossari e decine di cappelle. Tutto nuovo di zecca, come annuncia il sindaco Gigi Concu: “Siamo pronti a iniziare: dopo aver approvato a metà maggio il progetto preliminare, abbiamo aggiudicato i lavori per il primo stralcio funzionale del più ampio progetto di ampliamento del nostro cimitero. Si tratta – come è facilmente comprensibile – di un intervento fondamentale per il nostro territorio, che grazie ai 288 nuovi loculi previsti ci consentirà di assicurare circa due anni di autonomia alla nostra comunità”.
Le date sono già sicure: “Inizieremo a metà del mese prossimo con gli interventi nel lato est con questo primo step che di fatto ci consente di gettare le basi del progetto che complessivamente ci consentirà di ottenere, una volta ultimate tutte le opere, 4304 loculi, 311 tombe a terra, 55 cappelle e 672 ossari. E al di là dei numeri di porre finalmente rimedio alla cronica carenza di spazi per la sepoltura che da decenni vedono l’Amministrazione procedere con interventi tampone, che ritengo non possano continuare a essere la prassi. Servono risposte concrete e reali”.


In questo articolo: