A Pula la svolta per Nora: nasce anche il birdwatching con vista su una magica Santa Margherita

A seguito di numerose interlocuzioni con la Città Metropolitana” afferma la Sindaca Carla Medau “siamo riusciti a passare dai soli vincoli ad un piano di gestione che ci permetterà di usufruire finalmente di questo territorio”

A Pula la svolta per Nora: nasce anche il birdwatching con vista su una magica Santa Margherita. E’ stato approvato, nel Consiglio Comunale di ieri 26 marzo 2019, il Piano di Gestione dell’Oasi di Protezione faunistica di Santa Margherita e di Nora.

L’Oasi, istituita nel 1978 e ampliata poi nel 2010, è stata caratterizzata per anni da vincoli che hanno impedito la fruizione dell’area.

“A seguito di numerose interlocuzioni con la Città Metropolitana” afferma la Sindaca Carla Medau “siamo riusciti a passare dai soli vincoli ad un piano di gestione che ci permetterà di usufruire finalmente di questo territorio”.

Attraverso il finanziamento di 44.000€” prosegue la Medau “potremo gestire l’area sia nella parte scientifica di monitoraggio che in quella di promozione del territorio, con gite organizzate per le scolaresche e altre interessanti attività”.

Il piano di gestione prevede anche la realizzazione di un capanno per il birdwatching, dei dissuasori di legno per delimitare l’accesso alle auto nella spiaggia di Agumu e di fronte alla Chiesetta di Sant’Efisio e l’istituzione della“Giornata dell’Oasi” che fungerà da attrattiva per visitatori e turisti.


In questo articolo: