“A processo coi voti della Lega”: la sfida di Salvini

Disertata dalla maggioranza, la Giunta per le immunità del Senato ha votato sì all’autorizzazione a procedere nei confronti del leader leghista proprio grazie ai senatori del Carroccio. I quali, annuncia l’ex ministro dell’Interno, faranno lo stesso anche in Aula

Il digiuno di protesta, l’appello ai “mille avvocati” per una sorta di ‘difesa di popolo’ al suo eventuale processo, e la promessa di trascinare nella brutta avventura anche gli ex colleghi di governo Giuseppe Conte e Luigi Di MaioMatteo Salvini è un fiume in piena a San Giovanni in Persiceto, nel Bolognese, quando convoca i giornalisti per commentare la decisione della giunta per l’immunità del Senato, che ha respinto la relazione del presidente Maurizio Gasparri in cui si chiedeva lo stop all’autorizzazione a procedere nei suoi confronti per il caso della nave Gregoretti.

Continua a leggere su https://www.agi.it/politica/salvini_digiuno_processo_gregoretti-6917844/news/2020-01-21/


In questo articolo: