A Porto Pino bagnanti virtuosi, niente file senza mascherine nei chioschi e zero assembramenti

Mascherine e distanziamenti rispettati in spiaggia, i controlli dei carabinieri sul litorale sulcitano sono positivi: verifiche anche con l’elicottero, nessuna irregolarità

I carabinieri della compagnia di Carbonia da qualche settimana, in vista della ripresa della stagione balneare, hanno avviato una campagna di controlli finalizzati alla verifica del rispetto delle indicazioni sulle attività di balneazione in relazione alla diffusione del Covid-19,  svolti principalmente con la finalità di convincere gli utenti a rispettare le distanze interpersonali, all’utilizzo  dei dispositivi di protezione individuale nei lidi e sulle spiagge libere,  pretendendo da parte dei gestori dei lidi balneari, intermediari del controllo a cui si ascrivono eventuali mancanze, il rispetto di alcune norme di opportunità e buon senso, evitando ad esempio lunghe file alla cassa senza mascherina o assembramenti al bar.

I controlli hanno riguardato in particolare la località balneare di Porto Pino. Negli ultimi giorni i carabinieri delle stazioni di Giba, Teulada, Nuxis e Santadi coadiuvati dai militari della motovedetta 707 di stanza a Sant’Antico, hanno controllato tutti gli stabilimenti della prima e seconda spiaggia a Porto Pino, verificando il rispetto dei protocolli di sicurezza stabiliti dall’ordinanza regionale in vigore. Nel corso del servizio è stato impiegato anche un velivolo del nucleo elicotteristi dei carabinieri di Elmas. Il bilancio è stato positivo e non sono state riscontrate irregolarità.