A Daniele Conti sia perdonato ogni peccato

Ripercorriamo l’ultima stagione in rossoblù del capitano

Un anno fa, a campionato appena concluso si sprecavano i complimenti per l’ennesima stagione da condottiero all’insegna dei record per Daniele Conti. Dopo le frecciate a Cellino di stampo motoristico e la salvezza raggiunta, il capitano ha guadagnato ulteriormente lo status che merita, ovvero quello di leggenda rossoblù.

Pochi avrebbero pensato che a distanza di una sola stagione, il Cagliari precipitasse in B, dopo un’annata all’insegna della sofferenza soprattutto per un uomo che della Sardegna ha fatto la sua nuova casa. Resta impossibile e ingeneroso giudicare Daniele Conti per quanto fatto vedere in questo campionato, capace di collezionare 18 presenze, senza mai riuscire a trascinare squadra e compagni a suon di prestazioni tutta grinta e personalità. Prosegui la lettura


In questo articolo: